Descrizione

“E’ una faccenda molto seria, il gioco non gli serve a passare il tempo ma a scoprire il mondo”.

(Enzo Mari).


Il gioco libero da sempre relegato al ruolo di Cenerentola nei servizi della prima infanzia: mero sfogo o ricreazione; viene, con questo corso, riabilitato al suo ruolo portante di strumento di crescita, autonomia e scoperta da parte del bambino sia nel gioco individuale che in quello di gruppo. Secondo l’approccio di E. Goldschmied la funzione principale dell’educatrice è quella di regista dello spazio e della vita del nido.

“Lei sarà organizzatrice, agevolatrice e iniziatrice: organizzare e mantenere il materiale da gioco adatto, favorire l’attività scelta dal bambino stesso, o promuovere un’iniziativa per arricchire le sue esperienze” (Tratto da Il bambino nell’asilo nido, Zeroseiup).
Lei ancora sosteneva: “Il materiale utilizzato deve essere abbondante, scelto con cura, facilmente accessibile, deve incoraggiare l’iniziativa, il gioco autonomo e permettere agli adulti di sostenere e facilitare le attività dei bambini anziché dirigerle” (Tratto da Persone da zero a tre anni, edizioni Junior, 1996).
Guidare stando dietro anziché dirigere stando davanti!

Nei nidi e nelle scuole dell’infanzia viene data grande importanza anche nella programmazione alle attività strutturate e il gioco libero viene “schiacciato” fra queste e l’organizzazione e la gestione dei momenti di routine. Mentre promuovere e sostenere il gioco libero, la capacità del bambino di giocare da solo o in piccolo gruppo, senza l’adulto, dovrebbe essere uno degli scopi fondanti dell’educazione. Al giorno d’oggi i bambini hanno troppi adulti attorno a sé che li intrattengono, li fanno giocare, li anticipano prendono l’iniziativa, rendendoli passivi o tiranni e spesso non certo protagonisti della loro crescita e dello sviluppo e del piacere di giocare.

Alla fine del corso i partecipanti sapranno conoscere il valore del gioco libero e autonomo del bambino, saperlo organizzare, facilitare e sostenere durante la giornata del bambino/bambini al nido. Sapergli dare, sia all’interno della programmazione sia dell’organizzazione, il giusto spazio mettendo a disposizione dei bambini giochi e materiali in quantità sufficiente e adatti alla loro età e al loro sviluppo.


Tematiche

Seguendo lo sviluppo senso-motorio, cognitivo, affettivo, relazionale del bambino si scopriranno tappa per tappa i bisogni, le risorse già possedute, le capacità a mano a mano acquisite che permetteranno sia ai bambini, sia agli adulti del nido di vivere in un contesto di benessere, rispetto e riconoscimento reciproco.


Modalità formativa

A partire da una prima parte teorica introduttiva del tema oggetto del corso, verranno affrontati insieme, attraverso esempi concreti e simulazioni di momenti specifici di gioco individuale e di gruppo, una giornata tipo del bambino piccolo, medio e grande al nido provando ad immedesimarsi nelle sue emozioni, desideri e capacità. Si lavorerà su esempi pratici proposti dalla formatrice o portati dalle persone presenti al corso, rispetto soprattutto alle loro fatiche nel lavoro quotidiano con i bambini.



Destinatari

Direttori/Responsabili e personale educativo, anche in formazione, dei nidi d'infanzia.

E’ condizione indispensabile aver partecipato precedentemente (o negli anni scorsi) al corso introduttivo "Lo sguardo pedagogico di Elinor Goldschmied nei contesti educativi per la prima infanzia".


Formatrice

Lidia Magistrati, educatrice, coordinatrice di Nido, psicomotricista, consulente educativa per genitori, formatrice per operatori al nido, centri per la prima infanzia e per famiglie. Socia fondatrice e Presidente dell’Associazione ElinorGoldschmied EduCare APS.

Dettagli dell'Evento

Disponibilità:0
Prenotazione fino a:23/03/2022 23:59
Inizia il:09/04/2022 09:30
Termina il:09/04/2022 16:30
Luogo:Sede ATAN, via ala Munda 1-2, Camorino

Per donazioni o versamento quota o partecipazione corsi:

ATAN Centro La Monda A, Via ala Munda 1/2, 6528 Camorino
Banca Raiffeisen Locarno
IBAN CH68 8080 8004 5856 2053 0
Cto. 65-4671-2

Contatti

Centro La Monda A
Via ala Munda 1/2
6528 Camorino

  • dummy+41 (91) 223 58 60

  • dummy info@atan.ch

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

LogoCampCOVID 19 biancoPer donazioni o versamento quota o partecipazione corsi:

ATAN Centro La Monda A, Via ala Munda 1/2, 6528 Camorino
Banca Raiffeisen Locarno
IBAN CH68 8080 8004 5856 2053 0
Cto. 65-4671-2

Search